SCOPRITE COS’E’ IL QUOZIENTE DI RESILIENZA!!!!!

 

Qualche tempo fa, sfogliando il cosmopolitan mi sono trovata sulle pagina di un articolo che parlava della resilienza, incuriosita da questa parola che non avevo mai sentito ho cominciato a leggere quest’articolo; articolo che voglio proporre e condividere con voi!

Le persone che riescono a superare nel migliore dei modi un  momento critico determinato da una crisi, o da un fatto accaduto, sono coloro che hanno un quoziente di resilienza più alto. Infatti, lo psichiatra Frederich Flach  ha definito la resilienza  la forza psicologica e biologica per riuscire a controllare un cambiamento, e che dato che è dote di ogni individuo, tutti possono imparare a farne uso.

Gli individui con maggiore resilienza sono coloro che hanno più creatività, autostima e volontà d’imparare; ed i più resilienti sono sopratutto quelle persone che hanno vissuto esperienze difficili. Per essere resilienti basta avere delle determinate qualità che sono:

OTTIMISMO: di solito si guarda sempre l’aspetto negativo di una determinata situazione, e si pensa che le cose buone non esistano ma che sono reali solo quelle cattive;differentemente i resilienti vedono il bicchiere sempre mezzo pieno, e hanno un buon livello di autostima……quindi, dai come dice la pubblicità…….l’ottimismo è il profumo della vita!!!!

INVENTIVA:cercare di   riuscire sempre a trovare una soluzione quando si ha davanti un ostacolo.

SENSO DI RESPONSABILITA’: avere la capacità di controllare gli eventi della propria vita,questo in psicologia viene definito “locus of control”

APERTURA MENTALE: Come si sà non si possono controllare gli avvenimenti della vita , ma tutto stà nel  modo in cui si reagisce a questi. e quindi essere flessibili, disponibili a ricevere consigli e aiuti, infatti il miglior aiuto è parlare con gli altri cosa che viene più facile alle donne; infatti in questo caso l’uomo è meno resiliente rispetto alla donna.

CAPACITA’ DI AFFRONTARE I PROBLEMI: e questo si lega sempre all’essere positivi…..svegliarsi la mattina con un obiettivo e invece di pensare che non ce la farete, pensare “posso riuscirci”.

Quindi un buon resiliente come prima qualità deve avere l’ottimismo, prendersi cura di se stessi, pensare al presente, e affrontare un problema alla volta.

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...