STORIE DI ALTRI TEMPI …..

uomo casalingo 2

Le frasi sono sempre oggetto di riflessione, e proprio da una frase, da una mia frase che nasce tutto questo.

Come ben sapete, ogni venerdì vi lascio una ricetta da provare, e volendo anche gustare, e prima di proporla, un “intro” è immancabile .

L’intro di questa ricetta mi ha fatto riflettere e pensare …..

“Non perchè si è donne si ama stare dietro forno e fornelli, infatti, oggi , molti sono gli uomini che vuoi per passione, vuoi per non rimanere digiuni indossano la parannanza e si mettono tra forno e fornelli” .

Immaginando l’uomo dietro i fornelli con tanto di parannanza e cucchiaio di legno mi sono chiesta, domandata, “Com’era l’uomo di altri tempi rispetto a quello di oggi?” …..

Ma sopratutto, “Com’era la donna di altri tempi rispetto a quella di oggi, quella che ha trasformato l’uomo di ieri nello stoccafisso di oggi?” ….

Iniziamo …..

La donna di ieri ….

Dedita e fedele a tutti i lavori domestici e casalinghi, prima figlia rispettosa, poi moglie fedele e quasi sottomessa, e infine madre educatrice dei propri figli …

Ma come ben sappiamo, i tempi cambiano e le abitudini ed i ruoli pure ….

Dopo “lotte”, manifestazioni, scioperi, ed altri mille interventi da parte delle donne, alla fine, sono riuscite a conquistare la loro libertà, emancipandosi e conquistando la tanto voluta parità dei sessi.

Oggi la donna è libera di parlare ( e quanto parla!!!!), di esprimersi, non è più solo figlia, moglie e madre, è anche donna lavoratrice, che riesce anche a mantenere un equilibrio economico in casa, per se stessa o la famiglia.

Ma come per ogni cosa, tutto ha il suo pro ed il suo contro, e tutto conviene fino a quando fa comodo, fino a quando facendo due più due il risultato continua ad essere sempre quattro …

E si, perchè diciamocela tutta, l’emancipazione femminile, più che la parannanza, ha lasciato l’uomo in mutande, praticamente come uno stoccafisso in salamoia.

L’uomo di ieri ….

Padre padrone, marito un pò padrone; lui si occupava del benessere di tutta la famiglia ….

Bè, diciamo che in altri tempi, aveva un ruolo ben preciso, l’uomo era amato ed al tempo stesso temuto .

Anche oggi l’uomo mantiene un ruolo ben preciso, ed ogni giorno “lotta” per mantenere questo ruolo, si, quello del perfetto baccalà in mutande, e per i più sfortunati, in mutande ed in salamoia …..

Analizziamo qualche punto , dove è ben visibile e decisamente palpabile e riconoscibile l’uomo stoccafisso….

L’uomo stoccafisso, proprio per rimanere in tema, ha lo sguardo da “pesce fracico”, tra il vuoto e l’inespressivo,sguardo letto però dalla donna ormai emancipata come occhi di un uomo felice, sereno e appagato, e diciamo che fino a qua, per la donna emancipata , o più che altro la “donna volpe”, quella che ne sa una più del diavolo, due più due fa quattro ….

Ecco, nemmeno per farlo apposta, nemmeno la stessi cercando …..

Proprio ora, mentre pensavo e scrivevo dell’uomo stoccafisso e la donna volpe, che arriva la pubblicità del mag 2, l’integratore di magnesio , e cosa vedo?

Una donna in ufficio, post it attaccati sul monitor del computer per ricordare gli altri mille impegni che l’aspettano,l’arrivo a casa, il quasi svenimento, lui che la sostiene e lei che prende l’integratore … Ma perchè non è mai lui che sviene e lei che lo sostiene, per caso è stato tutto il giorno a grattarsi i marron glacè ???

E si, la donna oggi lavora e porta (fortunatamente) il suo stipendio a casa, ma del suo lavoro ne fa a volte una tragedia, e del suo stipendio ne fa quasi diamanti , perchè si , se non fosse per lei la famiglia non andrebbe avanti, pensa a tutto lei, lo dice, lo urla, magari proprio mentre lo stoccafisso dopo una giornata di lavoro si trova in cucina ad affettare cipolle con una mano ed infilare il biberon in bocca al bambino con l’altra ….

Ed anche qui, anche questa volta, per lei due più due fa quattro, perchè anche lei lavora come lui, e quindi che male c’è se lei è a mollo nella vasca e lui ad affettare cipolle ed infilare biberon in bocca????

Ma quando per la donna emancipata i conti non tornano più e due più due non fa più quattro, e torna ad essere esclusivamente donna, posando i pantaloni ed indossando gonna e tacchi alti?

La gravidanza è una delle prime cose, ma per lo stoccafisso non cambia nulla, anzi ……

Sopporta “le scuse” degli sbalzi d’umore dovuti dagli ormoni, e si trova più che mai con la prannanza, dietro forni e fornelli mentre spolvera e passa l’aspirapolvere ….

E si, la donna in quel che può e deve essere donna, lo fa sentire più che mai, più della donna di altri tempi ……

Vogliamo parlare dell’intimità dello stoccafisso ???

E si perchè in quel momento lo stoccafisso deve uscire dalla salamoia e diventare inizialmente  un romantico e tenero panda per poi trasformarsi in un puro stallone ……

Già, perchè lei, la donna volpe, in quel momento vuole sentirsi donna, amata, coccolata, desiderata e quasi adulata …..

Ma io mi chiedo, come può uno stoccafisso diventare un romantico e tenero panda e poi trasformarsi in uno stallone, se tra non molto noi indosseremo il profilattico e lui prenderà la pillola anticoncezionale ????

Povero stoccafisso, per questo a volte preferisce rimanere in salamoia !!!!!

Bè, si, i tempi cambiano e i ruoli anche, ormai quasi ogni donna ha il suo stoccafisso con tanto di parannanza, io personalmente, sostengo e credo  sempre, che non esistono ruoli, ma esiste solo l’essere in due con amore e complicità, questa a mio avviso è la vera emancipazione….

E detto tra noi , non ho mai amato il baccalà !!!!!

Kiss Kiss

Fashioniamoci fashioniamoci ridimensionata

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...