GIOCHIAMO A FACEBOOK ???

facebook-copertina-profilo-faccina-divertente

I tempi son cambiati …..

E si, i tempi son cambiati, e la tecnologia ha portato e continuerà a portare grandi cambiamenti, sopratutto se parliamo sotto il punto di vista della comunicazione tra le persone.

Io, personalmente, vengo dai tempi delle cabine telefoniche, quelle che andavano a gettoni, le ho viste modificarsi, cambiare, e dai gettoni le ho viste passare alle 200 lire, dalle 200 lire alle tessere telefoniche, fino a vederle quasi scomparire.

Vengo dalla generazione delle lettere d’amore, dove ogni pensiero, ogni sentimento veniva scritto nero su bianco,dove ogni pezzetto di carta veniva conservato tra i ricordi di una vita.

Vengo dai tempi dove problemi, incomprensioni ed antipatie venivano espresse, risolte e discusse a quattr’occhi, vengo dai tempi dove regnava il coraggio e, diciamoci la verità, le palle, per affrontare a tu per tu ogni discussione .

Vengo dai tempi dove ci si nascondeva e si faceva capolino  solo per giocare a nascondino ….

E si, i tempi son cambiati, ma molte abitudini, le proietto, le uso ancora nei tempi di oggi .

Trovare una cabina telefonica oggi non è molto semplice, per questo, e anche per non rimanere una troglodita, mi sono data anche io ai cellulari di ultima generazione, ma quell’ansia che si sentiva mentre si parlava al telefono pubblico e stavano per finire quei gettoni, bè, quella sensazione, è ormai irrecuperabile, solo chi l’ha provata sa di cosa sto parlando.

Non ho abbandonato del tutto lo scrivere nero su bianco, infatti è proprio quello che sto facendo in questo momento mentre butto giù le mie idee ed i miei pensieri, ma nonostante questo, anche io sono andata al passo con i tempi e con il nuovo modo di comunicare.

Non più lettere d’amore scritte su in foglio bianco con dell’inchiostro, anche se, a volte, anche recentemente, mi è capitato di vedere, testare con mano, qualche furbacchione che comprendendo il fascino vintage delle lettere scritte a mano ha tentato la mossa …..

Ma a parte qualche furbacchione, i tempi d’inchiostro e foglio bianco sono finiti, lasciando spazio a messaggi, whatsapp e mail….

E si, mi sono adeguata anche io, lasciandomi però una piccola “usanza” di altri tempi.

Sono un’ottima conservatrice, ho sempre custodito con me anche il più piccolo pezzettino di carta, oggi, non conservo più molta carta, ma conservo ogni minimo messaggio, ogni piccolo whatsapp, ogni mail, un pò per ricordarla nei tempi, e  un pò perchè può sempre servire …..

Oggi nessuno più gioca a nascondino, nessuno più si nasconde dietro alberi, muri e muretti, e nessuno più fa capolino per spiare e fare “tana libera tutti”, ormai, oggi, si gioca a nascondino e si fa capolino solo dai più famosi social network …..

Oggi, il coraggio, le palle per affrontare, gestire e discutere su un problema o su una situazione, bè, si sono persi, le palle sono diventate quasi dei reperti archeologici, e il discutere un problema a tu per tu è diventata quasi una lotta di altri tempi ….

Oggi, le discussioni appaganti di un tempo, le palle di un volta, hanno dato il posto al lato subdolo dei social network.

Non più litigate, non più una guerra a tu per tu , ma una vera e propria guerra a suon di Link ….

Un modo subdolo, codardo di lanciare frecciatine, un pò il classico modo di chi tira la pietra e nasconde la mano per paura di affrontare il problema o per paura di scoprire la verità o le molteplici verità …

E si, ormai la guerra dei link ha pienamente preso il posto delle appaganti e soddisfacenti discussioni di un tempo …..

Prendiamo Facebook, forse il social network più usato, nato secondo me per ritrovare amici passati, parenti lontani e magari usato anche a scopo lavorativo ….

Magari si, forse inizialmente questo era l’uso che si faceva, o che si doveva fare , ma non sempre, e non per tutti è andata così …..

Oggi, con Facebook, siamo diventati un pò tutti degli investigatori privati, non eccellenti, anzi, direi scarsissimi ….

Spiano i profili, e poi, la poca dimestichezza li frega ……

Ed ecco che arrivano improvvisamente richieste d’amicizia inviate per “sbaglio” , e allora che si fà ????

Ecco, da qui, si inizia a giocare a nascondino e fare capolino ……

Ci si accorge dell’errore, (e si, perchè per spiare ed investigare occorre una buona dose di self control,di dimestichezza e di intelligenza), e allora si corre ai “ripari” con l’eliminazione momentanea dal socia network e la ricomparsa dopo qualche giorno o poche ore, un pò come fare “bu bu settete” …..

Diciamo che prima di improntarsi come investigatori occorrerebbe fare un corso e magari anche un pò di yoga rilassante ……

Ma il vero “gioco” del social network, è la guerra dei Link …..

E’ una “guerra” lenta, quasi senza fine, diciamo anche senza regole, dove l’unico scopo è quello di colpire e affondare, un pò come a battaglia navale …..

Ci sono diversi tipi di giocatori …..

C’è il “giocatore” frustrato, quello che soffre di manie di persecuzione e che crede che ogni link sia riferito a lui …..

Diciamo che questa è una battaglia senza avversari, dove l’unica lotta è tra lui e …… lui , o lei e ….. lei …..

Ma ipotizziamo una battaglia con due giocatori …..

Obiettivo del gioco?

Colpire senza trasparire, essere il più pungente possibile, conoscere il punto debole dell’avversario, ed essere abbastanza astuti, o diciamocela tutta, abbastanza stronzi per colpire senza far direttamente capire dove si vuole arrivare .

E allora da qui, ogni immagine, ogni link, ogni foto è scelta accuratamente per colpire l’avversario ……

L’avversario può essere debole e risolvere il problema giocando a “nascondino” , ma può anche essere combattivo e “rispondere” a suon di link, anche se magari, non è proprio il suo stile, ma a volte ci si deve pur adattare ……

Chi vince ?

Ancora oggi non ho ben compreso, non ho ben chiaro se ci sia o ci sarà mai un reale vincitore, l’unica cosa che penso, che credo, è che il gioco, la “partita”, il fischio d’inizio, lo dà quasi sempre la persona insicura, insoddisfatta e frustrata ….. l’altra…. bè, l’altra stà semplicemente al “gioco” ……

Io però, direi di andare con il recupero di quei reperti archeologici, riprendere le “vintage balls” e ricominciare la partita ….. voi che dite ??? 😉

Kiss Kiss

Fashioniamoci fashioniamoci ridimensionata

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...