CHICCE D’ESTATE……NAIL CAVIAR

Non solo fiori e colori nelle nostre mani; altro trend da sfoggiare in quest’estate 2012 è la nail caviar…..

Che cos’è ?

E’ una semplice decorazione che si crea  con l’utilizzo delle microperline….

A dare il via a questa nuova tendenza è stato il marchio Ciatè, molto in voga nel regno unito.

Proprio la Ciatè, ha creato un kit  adatto a questa nuova tendenza.

Infatti il kit contiene uno smalto mat, una boccetta contenente le perline e un imbuto per raccoglierle, al costo di 25 dollari.

Creare quest’effetto è semplice, ma come per ogni nuova cosa che ci cimentiamo a fare, meglio cominciare con qualche piccola prova.

Come sempre, prima di ogni cosa fare una perfetta manicure, dopo aver terminato stendiamo sulle nostre unghie una base trasparente, lasciarla asciugare e procedere con l’applicazione dello smalto colorato da noi scelto.

Far asciugare bene il colore e dar una seconda passata del nostro smalto colorato, prima che questo si asciughi si fanno scorre sulle unghie le perline, che con lo smalto ancora fresco si fermeranno.

Fate asciugare per almeno 20 minuti (vi consiglio 30) ; passato questo tempo  terminiamo il nostro lavoro stendendo due passate di top coat.

S e invece decidiamo di applicare questa decorazione sulla nostra ricostruzione , io vi consiglio di eseguirla con l’effetto vetro come vi ho spiegato per il fimo.

Quindi, per darvi una rinfrescata…….

Preparazione dell’unghia, primer, gel base, french, dopo questi passaggi stendiamo uno strato sottile del nostro costruttore e proprio ora, prima di catalizzare procedere con l’applicazione delle sfere, catalizzare, e continuare come una normale ricostruzione…..bombatura, sistemare il tutto e sigillare.

Si può decidere se fare la nail caviar  su tutte le nostre unghie, o solo su alcune….sempre a noi o alla nostra cliente la scelta.

Avete qualche dubbio……ecco un tutorial che vi chiarirà le idee…..

…..E dopo questa piccola chicca……. come sempre per qualsiasi info o appuntamento contattatemi.

Ciaooooo!!!! 🙂

ALTRE PROVE DI MICROPITTURA!!!!

Dopo il corso di micropittura sulle unghie, per non “perdere la mano” e per tenermi stretta “l’amicizia” instaurata con i pennelli, ho continuato ad allenarmi quotidianamente.

Ed ora ecco una carrellata di immagini di quello che ho fatto in questi giorni……Buona visione!!!! 🙂

……Il problema è che quando comincio non riesco più a fermarmi 🙂

Ok……ok…..mi fermo qui…….ma solo per ora 🙂 !!!!!!

Per qualsiasi info o appuntamento contattatemi!!!!

MODA UNGHIE ESTATE 2012!!!!!

Stagione che viene moda che trovi……

E si, è proprio cosi, ogni stagione portà le sue novità e le nuove tendenze, sopratutto se parliamo di moda…..

Per me da dove parte la moda???

Ma ovviamente dalle unghie!!!!

Volete sapere anche voi cosa far indossare quest’estate alle nostre unghie?……

….. Magari anche quale forma dare?……

…..Quali decorazioni effettuare?

Facile…..seguitemi!

Ovviamente prima di colorare e decorare le nostre unghie, dobbiamo  dargli la giusta forma,ed infatti è proprio nella forma che troviamo una delle prime novità di questa stagione.

Non più forme quadrate, ma bensì la nuova tendenza porta a dare alle nostre unghie una forma più affusolata; quindi taglio a mandora e con forma arrotondata

Oltre alla forma cambia anche la french….

Non più la solita french, ma lunetta a contrasto…..

o con lunetta finale…..

E se invece non volessimo la french, con quale colore potremmo vestire le nostre unghie???

Quest’estate oltre che alle tinte shock, e lo smalto trasparente, è di  gran tendenza l’effetto metallico, basta avere l’apposito kit.

Effetto magnetico dai colori sgargianti, come l’arancione, il giallo, il fucsia, in pastello nella primavera, accessi e appariscenti in estate, ma assolutamente magnetici.

Ultima moda vista nelle mani delle star è l’Accent Nail, tendenza nata negli Stati Uniti.

E’ semplice da fare, perchè basta colorare o decorare l’unghia dell’anulare di un colore diverso rispetto a tutte le altre unghie; l’unica regola da seguire è quella di dare il giusto e “forte” contrasto.

Invece per chi vuole essere alla moda, ma ahimè,come me ha poco tempo, puo’ sempre ricorerre allo smalto adesivo, che si puo’ trovare in vari colori, con decorazioni e anche con l’effetto metallico.

Bè ragazze, di novità ce ne sono molte, basta scegliere quella che ci piace di più, o magari provarle tutte…..basteranno 3 mesi!!!!!!

 

 

 

IO E LA MICROPITTURA!!!!!!

Finalmente ci sono riuscita!!!!!!

Dopo tante ricerche, tanti dubbi,mi sono decisa, e sabato ho partecipato al corso di micropittura.

Inizialmente ero un po scettica visto i miei innumerevoli tentativi fatti da sola e i risultati dire disastrosi…..ma ora devo proprio ricredermi 🙂

L’inizio del corso è stato un po difficoltoso, un po perchè dovevo prendere la mano con i pennelli, un po per il fatto che io sono mancina , quindi tutto il lavoro che facevo lo svolgevo al contrario di come mi veniva spiegato.

Ma grazie alla pazienza di Grazia (che è la ragazza che mi ha insegnato  tutto) e anche alla mia perseveranza, man mano che il tempo scorreva i risultati si cominciavano a vedere, per poi arrivare alla fine del corso soddisfatta sia io che  Grazia dei risultati ottenuti 🙂

Questa è la prima decorazione che ho fatto……

Diciamo che il risultato non è stato poi cosi tanto male (anche se la foto non è molto chiara); infatti la vera difficoltà è stata nel lavoro successivo……

Non fatevi ingannare dal risultato finale, perchè per fare una sola linea ci ho impiegato più di dieci minuti, povera Grazia gli ho fatto venire i capelli bianchi  hihihihihhi…….però ne è valsa la pena!!!!!!

Questo è stato il lavoro successivo al dramma della famosa linea, se non ricordo male qua non ho avuto problemi……..

Convinta di aver abbandonato la mia difficoltà, eccole di nuovo……..le linee!!!!!

E infatti il problema continuava a persistere, ma Grazia ha cercato di facilitare il mio problema tracciando prima lei delle linee, per poi farle chiudere a me, ed il risultato è stato questo 🙂

Ancora linee……ma questa volta con un ottimo risultato hihihihhih!!!

Diciamo che dopo le tante difficoltà, e le tante spiegazioni , il continuare ad insistere  è veramente servito, e si vede vero????? 🙂

La prima fase del corso si è chiusa proprio con quest’ultima decorazione…….dopo un po di pausa siamo passate alla tecnica one stroke, e forse perchè avevo fatto “amicizia” con i pennelli non è stata molto difficoltosa….

Il primo tentativo è stato questo……..

Nuova tecnica stesso problema!!!!!

Il fatto di essere mancina inizialmente mi ha dato qualche difficoltà, sempre perchè riproducevo il disegno al contrario, ma dopo un po d’insistenza ci sono riuscita 🙂

Superata la prima difficoltà, è stato tutto un po’ più semplice!

L’unico problema che ho avuto con questa decorazione è che inizialmente davo troppa pressione al pennello, mentre  doveva essere lavorato con molta leggerezza……ma capito e risolto quest’altro problema…. è andato tutto bene!!! 🙂

E dopo linee, farfalle, petali, arriva il momento dei boccioli…….

Riusciti con il primo tentativo!!!!!!

…..Poi la rosa….

…..Fiori

Ancora petali…….

E questi sono i miei lavori al completo……

La giornata è stata faticosa, ma sono veramente soddisfatta dei miei risultati, e di aver trovato la persona giusta che mi insegnasse il tutto 🙂

Ora????

Bè, ora una buona base, anzi direi ottima ce l’ho, vediamo cosa riuscirò a creare da sola 🙂 !!!!

E come sempre per qualsiasi info o appuntamento contattatemi 🙂

DOPO L’UTILIZZO………PULIZIA DEI PENNELLI!!!!!

Qualche giorno fa, ho cercato. e spero di averlo fatto bene, di spiegarvi l’utilizzo dei vari pennelli per la nail art; oggi voglio darvi qualche “dritta” per mantnere al meglio i vostri pennelli dopo averli adoperati.

Per curare al meglio i vostri pennelli dopo ogni utilizzo è opportuno effetturare un ottima pulizia, perchè non ci vuole niente a ritrovare il vostro pennello spelacchiato o piegato, e quindi da sostiutire…..

Come evitare questo?????

Continuate a leggere…..

Cominciamo con il dire che le setole di pennelli sono molto delicate, per questo è consigliabile tenerli sempre nella loro custodia, e preferibilmente posarli in un bicchiere piuttosto che un astuccio o altro; questo per evitare che vi ritroviate i penneli con delle forme strane…..

Non aspettate troppo per pulire i pennelli, terminato il vostro lavoro è la prima cosa che dovete fare…..

Per rimuovere bene ogni residuo di colore, è bene utilizzare per la pulizia un solvente delicato.

Quindi inumidire un po di cotone (non ovatta) , vanno benissimo i pad che utilizziamo durante io nostri lavori, e massaggiare delicatamente ogni singolo pennello che abbiamo utilizzato.

Dopo aver fatto agire il solvente, sciaquare io pennelli sotto l’acqua, farli asciugare senza mai posizionare i pennelli verticalmente, ma poggiarli su un piano orizzontale.

Dopo che i pennelli saranno asciutti massaggiarli nuovamente con poche gocce d’olio….

Se seguirete bene questi procedimenti avrete pennelli sempre ben curati…….come nuovi…..

Non dimenticatevi che per qualsiasi info o appuntamento basta contattarmi

Ciao a tutti!!!!! 🙂

 

 

 

TECNICA “ONE STROKE” PRIMO TENTATIVO!!!!!!

E dopo i tentativi di decorazione di ieri, oggi ho voluto azzardare un po di più…….ho voluto provare a realizzare dei petali con la tecnica one stroke, premettendo che ancora il corso non l’ho fatto, ma guardando e riguardando vari video su youtube ho voluto provare ….. 🙂

La tecnica “one stroke” detta anche “un solo colpo” proprio perchè con una pennellata si possono creare petali e altre decorazioni.

La realizzazione delle diverse decorazioni sta proprio nella conoscenza delle “pennellate”, perchè ogni pennellata crea un suo disegno, ed ovviamente per sapere tutto questo è assolutamente necessario seguire un corso……..cosa che io cercherò di fare al più presto….hihihihih

Come detto prima, ancora non ho frequentato un corso di micro pittura, quindi di “pennellate” non ne capisco proprio (per il momento), ma il tentativo l’ho comunque fatto, ed ecco  il risultato……..

Ovviamente utilizzando il mio “dito finto”

….Magari le  foglioline potevo evitarle…..hihihihhiih…….

Come sempre ho eseguito l’allungamento con la cartina, e dopo aver limato l’unghia e sistemato qualche imperfezione sono passata  alla decorazione…….

Che ne dite……come primo tentativo non è male vero???? 🙂

Domani ci riproverò, magari, chi lo sa è stata solo la fortuna del principiante.

Ciao a tutti, e come vi ricordo sempre per qualsiasi info o appuntamento contattatemi, e non dimenticatevi della mia offerta. 🙂

OGGI……SOTTO VETRO, NAIL ART E STRISCIATO!!!!q

Finalmente dopo un pò di aspettativa sono arrivate!!!!

Cosa???…..

Loro!!!

Le mie Nail Art pen 3d.

Comode e facili da usare.

Appena le ho ricevute non ho potuto fare a meno di provarle.

Cosa è uscito fuori da queste prove…..guardate un po……

Questo fiore è stato proprio il primo tentativo che ho fatto con il mio “nuovo” arrivo, un fiore 3d.

Il prodotto non catalizza in lampada ma asciuga all’aria…..carino vero!!! 🙂

Ovviamente non contenta di una sola prova, anche se a tarda notte ho voluto fare anche dell’altro……

In questa prova ho applicato prima uno smalto della essence, e dopo averlo fatto asciugare ho eseguito una nail art, creando, o almeno cercando di creare un fiore con la tecnica dello strisciato, e poi per dare un tocco in più , ho aggiunto dei puntini per finire la decorazione; il tutto ovviamente con le mie nuove penne nail art 3d.

In questa prova invece ho prima applicato uno smalto verde, precisamente il verde scuro numero 347 della kiko, e sempre dopo averlo fatto asciugare  o creato con la pen nail art bianca, uno strisciato su un lato della tip, poi ho nuovamente fatto il fiore strisciato,  aggiunto i miei soliti puntini, che io adoro 🙂

Pensate che mi sia fermata qui????

Assolutamente no, anche se stanca è morta di sonno ho continuato….hihihhi 🙂

In questa tip ho applicato uno smalto coor ciliegia e con le mie penne nail art e sempre con la tecnica dello strisciato ho creato uno farfalla…..non è male vero???? 🙂

Questa è sempre una  farfalla con tecnica strisciato, ma questa volta non ho usato le mie penne 3d, ma ho creato questa decorazione utilizzando i gel colorati, e quindi dopo aver terminato la mia nail art ho fatto catalizzare in lampada per 2 minuti.

Questi sono i miei lavori completi…….

Oggi invece, sono riuscita a ritagliarmi un breve spazio nel pomeriggio, ed ho fatto questo…….

Utilizzando questa volta il mio “dito finto”, ho eseguito l’allungamento con la cartina, creando poi con due tecniche le decorazioni…..

Ho prima fatto una decorazione sotto vetro, applicando gli strass lungo la linea del sorriso, e poi sulla french ho nuovamente applicato le mezze farfalle in fimo, ovviamente sempre sotto vetro……

Dopo aver creato la bombatura e sistemato tutto ho creato sull’altro bordo del margine libero il mio fiorellino strisciato usando la penna nail art viola…..

Ed ecco tutto quello che ho fatto in questi giorni…….mi piace 🙂 !!!!!

Questa invece è una piccola decorazione che ho fatto sulla mia mano mentre ero a roma 🙂

Ora ho veramente finito……..almeno per oggi, domani……chissà che farò!!!!!

Ciao a tutti!!!!

E come sempre per qualsiasi info o appuntamento contattatemi, e non dimenticate la mia offerta.

NAIL ART……….PARTIAMO DALL’INIZIO!!!!!

Come per ogni cosa che dobbiamo creare, non si può iniziare senza avere gli strumenti giusti……per fare la pizza servono tutti gli ingredienti, farina, lievito, acqua…….per creare la nostra nail art non possono mancare i pennelli giusti!!!

Quali sono???

Ora li scopriremo insieme…..

Per essere al completo, un buon set deve avere 15 pennelli, piccoli e sottili, tutti utili, ma due sono estrememente indispensabili.

Il primo è lo stripes nail brush

Lo stripes nail brush, ovvero il pennello con la punta lunga è indispensabile per creare linee precise, e per definire al meglio ogni nostra creazione.

Spemplice da usare, perchè basta bagnarlo nello smalto o nel gel e farlo scivolare; ottimo anche per la tecnica dello strisciato.

Altro sturmento immancabile è lo spot……

Lo spot puo essere utilizzato in vari modi; per quanto riguarda la nail atr è utile per creare dei punti precisi da quali poi avviene la creazione di fiori, cuori, foglie, petali, strumento utile anche per l’applicazione di fimo, perline, strass.

Per quanto riguarda la ricostruzione unghie, molte onicotecniche utilizzano lo spot per creale il “sorriso” della french in modo preciso e impeccabile.

Possiamo trovare in commercio diversi tipi di spot,quelli più utilizzati sono quelli a doppia punta, ma esistono anche quelli a punta unica, e di diverse dimensioni……a noi la scelta.

Il suo utilizzo è veramente molto semplice, perchè basta immergere la pallina sempre nello smalto o nel gel, appoggiarlo delicatamente sull’unghia in modo da far trasferire il puntino, e poi……..e poi sta a noi decidere cosa creare da quel puntino.

Nel nostro set di pennelli per la nail art, logicamente non troveremo solo questi due strumenti, ce ne saranno tanti altri, ed ognuno di questi ha il suo preciso utilizzo….

Il pennello a ventaglio è utilizzato nella nail art per creare sfumature di colore , o creare degli sfondi  sia sfumati che a unico colore; oppure è un ottimo strumento anche per applicare le sfere o spolverare i glitter…..

Questo è il bent nail brush, la sua forma inclinata rende comoda la sua impugnatura durante il nostro lavoro.

E’ un pennello di precisione, infatti è usato per crare piccoli disegni, come fiori e foglie, delineare precisamente i contorni.

Questo è il pennello a ventaglio

Ultimi ma non per questo meno importanti sono i pennelli medi, per meglio dire i  medium nail brush…..

Il medium nail brush è usato per perfezionare le nostre creazioni, quindi definire i contorni, riempire gli i piccoli spazi di un disegno, e spesso utilizzato per le decorazioni con la tecnica “strisciato”

Questo invece è il pennello base, e direi proprio che è uno di quei strumenti che non possono mancare perchè oltre che adatto per la decorazione di aree più grandi , è uno dei pochi, forse l’unico pennello adatto per creare la french data la sua forma piatta.

Avendo tutto il necessario possiamo cominciare a creare le nostre decorazioni…….impegno, fantasia, e ………..un buon nail brush set!!!!

Per qualsiasi info o appuntamento contattatemi, la mia offerta è ancora in corso!!!!

LA NAIL CAMOUFLAGE!!!!!

Ed ecco la nuova tecnica di ricostruzione unghie, di cosa sto parlando????

Della tecnica camouflage!

Questa tecnica è usata per migliorare e nascondere le imperfezioni del letto ungueale, e proprio per questo la si puo eseguire in qualsiasi tipo di unghia.

Come per tutti i gel anche questo deve essere preceduto da una perfetta preparazione e pulizia dell’unghia.

I gel camouflage di solito sono costruttori (builder) e proprio per questo puo essere usato sia per effettuare l’allungamento che per creare la forma C .

Puo essere usato in due modi:

– o dopo aver preparato le nostre unghie con un gel bonder (gel base) sostituendolo al solito builder;

– o come se fosse un color gel, quindi dopo aver effettuato la nostra ricostruzione lo stendiamo per due volte per renderlo più omogeneo e si fa catalizzare per 120 secondi.

E’ adatto anche per chi ha problemi di onicofagia (unghie rosicchiate) , ma in questo caso viene applicato sul polpastrello utilizzando la tecnica “ponte” , per costruire il letto ungueale  mancante.

E proprio perchè adatto ad ogni unghia e ad ogni problema che possiamo trovare questo gel in varie tonalità di colore , ovviamente tutti colori molto naturali, che vanno dal rosa in tutte le sue sfumature, al beige fino ad arrivare alla tonalità albicocca.

Quindi è ottimo per chi ha il brutto vizio di rosicchiarsi le unghie, essendo un costruttore possiamo fare l’allungamento con la cartina, se vogliamo possiamo utilizzarlo direttamente per eseguire la bombatura, oppure lo possiamo stendere come fosse un gel colorato; ma qualunque di queste tecniche vogliamo adottare avremmo sicuramente un risultato naturale specialmente accompagnato da una french.

Il risultato……guardate un po questo video……

Bè, direi oltre che naturale anche molto elegante, cosa che solo la semplicità puo dare!!!!!

Che dite ci provo anche io ad usare questa tecnica……direi proprio di si 🙂

Per qualsiasi info o appuntamento contattatemi ricordandovi sempre della mia offerta.

A presto!!!! 🙂

 

 

… E DOPO I GLITTER……APPLICAZIONE STRASS!!!

E dopo aver spiegato, o almeno cercato di spiegare come utilizzare le polveri glitter, come applicare le decorazioni in fimo, oggi voglio parlare e cercare di spiegare come applicare quei bellissimi punti luce nelle nostre unghie……..sto parlando degli Strass!!!

In commercio possiamo trovarne di qualsiasi forma e colore, dai classici strass a quelli quadrati, a forma di mezza luna, stelline, gocce, fiorellini, cuoricini, e chi più ne ha più ne metta, a noi poi la scelta di quale applicare.

Ma ora passiamo a scoprire come applicarli…..

Partiamo col dire che qualsiasi decoro puo essere applicato sia su una ricostruzione unghie che sul semplice smalto.

Vediamo ora come……

Per applicare gli strass su una ricostruzione, si parte sempre dall’inizio…..

Quindi dopo aver preparato bene l’unghia, si passa alla ricostruzione scelta, quindi come sempre applicare il primer, fare la french, e poi passare al gel, oppure se si vuole cambiare possiamo anche fare una french colorata o fare tutta la ricostruzione con un gel colorato.

Dopo questo, come sempre si sistema il tutto, limando l’unghia della forma desiderata, e sistemando se c’è qualche imperfezione con il nostro “mattoncino magico” il buffer!

A questo punto si passa all’applicazione degli strass!!!!

Prendiamo un bastoncino d’arancio o uno stuzzicadenti e intingiamo leggermente la punta con il gel base, quindi prendere e applicare lo strass nel punto scelto e far catalizzare per 120 secondi.

Infine stender come sempre uno strato di sigillante……..il nostro lavoro è cosi terminato!!!

Per quanto riguarda invece l’applicazione degli strass sullo smalto, occorre come prima cosa fare una perfetta manicure, e limare l’unghia della forma desiderata.

Dopo questo, stendiamo per bene lo smalto scelto, o se vogliamo, possiamo anche creare la french.

Ci accertiamo che il nostro smalto si sia asciugato per bene e stendiamo stendiamo sulle nostre unghie (una alla volta) una passata di smalto trasparente, prima che questo si asciughi procediamo con l’applicazione degli strass con lo stesso metodo del bastoncino d’arancio o anche se preferiamo con l’aiuto di una pinzetta.

Facciamo asciugare per bene il nostro brillantino, e infine passiamo uno strato di top coat per sigillare il tutto e renderlo più lucido.

Glitter, strass,fimo, e tanti altri accessori  per rendere personale ogni nostro lavoro, ma la cosa che veramente renderà unico il nostro lavoro sarà la nostra Creatività!!!!

Allora…..all’opera!!!!!

E come sempre per qualsiasi info o appuntamento potete contattarmi .

Non dimenticate la mia offerta ……cos’altro devo dirvi….mmmm….fatemi pensare……ecco…..

vi aspettoooooooooo!!!! 🙂

A ME LE MANI!!!! :)

Ed ora una serie di miei lavori……

(Questa è la mia mano finta dove faccio spesso pratica)

(E…… questo il dito finto per la pratica)

Che ne dite????

Venite a sbirciare di tanto intanto……troverete tante altre novità 🙂

Come sempre per qualsiasi info o appuntamento contattatemi